Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

sito non più aggiornato
 

Sezioni

Tu sei qui: Home / Ricerca / 2012

Responsabile Marcello Garavoglia
Settore di ricerca Chirurgia Generale
Personale docente Caterina Casadio  Sergio Gentilli 
Personale non-docente                       
Obiettivi della ricerca 1) Endogenous obesogens accumulation and adipose tissue dysfunction: identification of toxogenomic, metabolomic and epigenetic signature in adipocytes as a tool to understand environmental causes of human obesity.
Risultati ottenuti 1) MATERIALI E METODI
Reclutamento di pazienti sottoposti ad intervento presso Divisione di Clinica Chirurgica A.O.U. “Maggiore della Carità” Novara.
Compilazione di scheda anamnestica
Prelievo per esami ematochimici (emocromo, elettroliti, coagulazione, bilirubinemia ed indici di funzionalità epatica, quadro proteico elettroforetico, colesterolo, trigliceridi).
Prelievo ematico periferico per siero e sangue.
Prelievo intraoperatorio di campioni di tessuto adiposo sottocutaneo e viscerale.
Criteri di esclusione:
- Pazienti affetti da patologia neoplastica
- Pazienti affetti da diabete mellito scompensato
- Flogosi acuta in atto

OBIETTIVI DELLO STUDIO
Valutazione della presenza di contaminanti ambientali negli adipociti.
Valutazione dei patterns di espressione di alcuni geni verosimilmente coinvolti nella patogenesi di alcune disfunzioni endocrino – metaboliche (diabete mellito, obesità)
  
Obiettivi della ricerca 2) Valutazione incidenza di litiasi intraepatica e colangiocarcinoma in pazienti obesi (protocollo COLANGI – OB).
Risultati ottenuti 2) BACKGROUND
Alcuni studi in Letteratura hanno dimostrato un’incidenza di colangiocarcinomi più elevata in soggetti affetti da obesità patologica.
La litiasi intrapeatica è riconosciuta come precancerosi per quanto riguarda i colangiocarcinomi periferici.

MATERIALI E METODI
Pazienti ricoverati presso Divisione di Medicina Interna I.R.C.C.S. Piancavallo (VB), affetti da obesità grave (BMI>40 Kg /mq).
Esecuzione di RMN studio fegato e vie biliari.
Criteri di inclusione (uno o più delle seguenti condizioni deve essere riscontrata):
- Anamnesi di colelitiasi confermata ad ecotomografia addome.
- Alterazioni significative di GGT e Fosfatasi Alcalina
- Riscontro ecotomografico di dilatazione vie biliari e / o atrofie segmentarie epatiche.

OBIETTIVI DELLO STUDIO
Valutare l’incidenza di litiasi intraepatica in una popolazione di pazienti affetti da obsità severa.


  
Obiettivi della ricerca 3) Alterazione della funzione tiroidea dopo esami radiologici con mezzo di contrasto organo-iodato: studio su pazienti ricoverati sottoposti ad indagini radiologiche (TC).
Risultati ottenuti 3)  BACKGROUND
La somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto iodato in corso di alcune procedure radiologiche diagnostiche ed interventistiche (TC, angiografia e coronarografia) determina un immissione di quantità di iodio nettamente superiore rispetto all’intake quotidiano.
Sebbene diversi studi in Letteratura non hanno evidenziato alcun incremento di patologie tiroidee dopo somministrazione di mezzo di contrasto iodato, non vi sono dati riguardo ad eventuali alterazioni subcliniche.

MATERIALI E METODI
Pazienti ricoverati presso S.C.D.U. Medicina Interna I ed S.C.D.U. Clinica Chirurgica A.O.U. “Maggiore della Carità” Novara e sottoposti a TC con infusione di mezzo di contrasto.
Criteri di esclusione:
- Patologie tiroidee pregresse o in atto.
Ecotomografia tiroidea e dosaggio TSH, anticorpi anti – tireoglobulina ed anti – perossidasi prima della TC
Dosaggio TSH, anticorpi anti – tireoglobulina ed anti – perossidasi in IV giornata post – TC.
Ecotomografia tiroidea e dosaggio TSH, anticorpi anti – tireoglobulina ed anti – perossidasi in XXVIII giornata post – TC

OBIETTIVI DELLO STUDIO
Valutare alterazioni subcliniche di TSH ed anticorpi anti – tireoglobulina ed anti – perossidasi tiroidea.

 
Obiettivi della ricerca 4) Percutaneous radiofrequency ablation vrersus surgical Radiofrequency assisted nodulectomy in treatment f small single nodes of Hepatocellular Carcinoma; our experience
Risultati ottenuti 4)  BACKGROUND
L’ablazione percutanea mediante radiofrequenza costituisce una valida alternativa alla resezione chirurgica nei pazienti affetti da epatocarcinoma allo stadio iniziale, non candidabili al trapianto di fegato.

MATERIALI E METODI
40 pazienti ricoverati presso S.C.D.U. “Clinica Chirurgica” A.O.U. “Maggiore della Carità” Novara, affetti da epatocarcinoma di dimensioni inferiori a 3 cm, non candidabili al trapianto, senza segni radiologici di coinvolgimento linfonodale e di malattia extraepatica.
Suddivisione dei pazienti in 2 gruppi omogenei: gruppo A (20 pazienti sottoposti a nodulectomia RF – assistita), gruppo B (20 pazienti sottoposti ad ablazione percutanea in radiofrequenza).

OBIETTIVI
Valutare l’outcome nei due gruppi di pazienti in relazione a morbidità, overall survival e disease free survival.

RISULTATI
Lo studio non ha evidenziato differenze in termini di morbidità ed overall survival tra le due procedure.
La disease free survival risulta lievemente migliore, ma senza significatività statistica, dopo resezione chirurgica.

 
Obiettivi della ricerca 5) Prognostic implications of K RAS mutation in pancreatic tumor
Risultati ottenuti 5)  BACKGROUND
Il polimorfismo del gene K RAS è stato valutato in diversi tipi di neoplasie (es. tumori colo – rettali).
Il significato prognostico di tale polimorfismo nei tumori pancreatici è al momento poco noto.

MATERIALI E METODI
Analisi retrospettiva del polimorfismo del gene K RAS mediante tecnica “Enriched PCR” sul tessuto neoplastico nei pazienti sottoposti a resezione pancreatica radicale.

OBIETTIVI
Valutazione dell’outcome dei pazienti in relazione ai tipi di mutazione riconosciuta.

RISULTATI
Non risultano correlazioni prognostiche statisticamente significative tra le varie mutazione di K RAS e overall e disease free survival.


 
Collaborazioni in atto   
Comunicazioni a congressi   Relatore:
Congresso SIC Castel Romano 26-27 aprile 2012

Relatore:"9° Seminario delle Scuole di Specializzazione e dei Dottorati di Ricerca in Chirurgia Generale e Specialistica "
Paestum 10-12 Maggio 2012

Relatore:"International Conference of ISIORT"
Baveno 23 giugno 2012


Relatore: "X CONGRESSO NAZIONALE SICU"
Bologna, 24-26 giugno 2012

Relatore CONGRESSO "UNITA E VALORE DELLA CHIRURGIA ITALIANA:1 ° CONGRESSO
23 al 27 settembre 2012

Relatore."Workshop sull`Audit Clinico del
cancro del retto "
Mantova, Sabato 20 Ottobre 2012
 
Pubblicazioni
Ultrastructural analysis of different-made staplers` staples.
K-RAS mutation analysis in a case of pancreatic cystic tumour: an additional tool in making decision of surgical management.
Idiopathic ileo-colonic varices in a young patient.