Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

sito non più aggiornato
 

Sezioni

Tu sei qui: Home / Ricerca / 2009

Responsabile Irma Dianzani
Settore di ricerca Patologia Generale
Personale docente Corrado Magnani  Claudio Santoro  Mara Giordano
Personale non-docente Anna Aspesi  Elisa Pavesi  Marta Betti  Federica Avondo  Ilenia Boria         
Obiettivi della ricerca 1) Ricerca delle basi molecolari della Anemia di Diamond-Blackfan (DBA).
Risultati ottenuti 1) Lo scopo della ricerca era di definire i meccanismi patogenetici alla base della DBA, una aplasia eritroide pure ereditaria. Per raggiungere tale obiettivo ci siamo proposti di caratterizzare le alterazioni presenti in cellule con difetto di una proteina ribosomiale (RP), nella speranza che possano spiegare il legame tra il difetto di una RP e l'eritropoiesi. Ci siamo proposti di valutare simultaneamente il trascrittoma, il mirnoma e il proteoma differenziale in cellule con difetto di RPS219, RPL11, RPL5, rispettivamente, confrontate con cellule trasdotte con il vettore scramble. Tali RP sono mutate in pazienti con DBA. Sono stati utilizzati sia modelli cellulari eritroidi in cui le RP vengono downregolate tramite siRNA, sia cellule di pazienti. Questi studi potrebbero anche condurre alla definizione di una firma molecolare da utilizzarsi in campo diagnostico.
Abbiamo identificato le alterazioni di espressione presenti in fibroblasti di pazienti DBA con difetto di RPS19. Esse coinvolgono geni coinvolti nella traduzione e nel controllo del ciclo cellulare. Si tratta del primo studio che rileva la presenza di alterazioni in cellule non emopoietiche. Il pattern di alterazione della trascrizione in cellule TF1 downregolate per RPS19 mostra una serie di geni in comune con i fibroblasti di pazienti. Tali geni rappresentano una firma molecolare che potrebbe essere usata in campo diagnostico. Dati preliminari sono disponibili anche relativamente agli altri campi di ricerca.
Inoltre, sono stati caratterizzati i pazienti italiani con DBA relativamente ai geni che codificano RPL5 e RPL11. 
Obiettivi della ricerca 2) Ricerca delle basi molecolari delle aplasie midollari congenite.
Risultati ottenuti 2)  Sono state identificate due nuove mutazioni responsabili di discheratosi congenita atipica. E' stata verificata la validità di una tecnica basata sulla PCR per l'identificazione di accorciamento di telomeri nella diagnostica delle aplasie midollari congenite. 
Obiettivi della ricerca 3) Ricerca dei fattori di rischio genetici nello sviluppo del mesotelioma pleurico da esposizione all'amianto.
Risultati ottenuti 3) La ricerca è stata effettuata sulla popolazione di Casale Monferrato, città ad alto inquinamento da amianto, e sulla popolazione di Torino. Sia i pazienti sia i controlli sono stati valutati relativamente all`esposizione all`amianto. E' stato fatto dapprima uno studio di associazione basato su geni candidati e poi un Genome Wide Association Study su tutto il genoma. Studi preliminari consentono di ipotizzare un ruolo per fattori genetici a bassa penetranza. 
Collaborazioni in atto H.Gazda, Children`s Hospital Boston, Division of Genetics and Program in Genomics, The Manton Center for Orphan Disease Research, Boston, MA, USA and Harvard Medical School, Boston, MA, USA
J.J.Meerpohl, Pediatric Hematology & Oncology, Dept. of Pediatric and Adolescent Medicine, University Medical Center, Freiburg, Germany;
L.Da Costa and T.Leblanc, Hematology Laboratory, Robert Debré Hospital, Paris, France;
N.Dahl, Dept. of Genetics and Pathology, Section of Clinical Genetics, The Rudbeck laboratory, Uppsala University Children`s Hospital, Uppsala, Sweden;
D.Pospisilova, Dept. of Pediatrics, Palacky University, Olomouc, Czech Republic;
A.Vlachos and J.M.Lipton, Feinstein Institute for Medical Research, Manhasset, NY, USA and Schneider Children's Hospital, Albert Einstein College of Medicine, New Hyde Park, NY, USA.

 
Comunicazioni a congressi Loreni F, Iadevaia V, Caldarola Sara, Gismondi A, Biondini L, Avondo F, Aspesi A, Armiraglio M, Pavesi E, Gustincich S, Roncaglia P, Krmac H, Ramenghi U, Dianzani I. Molecular basis of Diamond-Blackfan anemia. XV Convention Telethon, 9-11 Marzo 2009, Riva del Garda, TN
Dianzani I, Avondo F, Roncaglia P, Krmac H, Crescenzio N, Garelli E, Armiraglio M, Aspesi A, Castagnoli C, Campagnoli MF, Ramenghi U, Gustincich S, Santoro C. Fibroblasts from patients with Diamond-Blackfan anaemia show abnormal expression of genes involved in protein synthesis and amino acid metabolism. 10th ICC Meeting, March 14-16, 2009, New York, USA
Aspesi A, Avondo F, Roncaglia P, Caterino M, Lazarevic D, Armiraglio M, Ruoppolo M, Gustincich S, Santoro C, Dianzani I. Transcriptional and proteomic analyses in RPS19 deficient TF1 cells. Conference on Ribosome Synthesis, August 26-30, 2009, Regensburg, Germany.
Avondo A, Aspesi A, Roncaglia P, Caterino M, Lazarevic D, Armiraglio M, Ruoppolo M, Gustincich S, Santoro C, Dianzani I. Analisi del trascrittoma e del proteoma di cellule TF-1 con silenziamento di RPS19. XII Congresso Nazionale SIGU, 8-10 Novembre 2009, Torino.
Boria I, Quarello P, Aspesi A, Garelli E, Carando A, Dianzani I, Ramenghi R. Le basi genetiche di una ribosomopatia: un database per l'Anemia di Diamond-Blackfan. XII Congresso Nazionale SIGU, 8-10 Novembre 2009, Torino.




 
Pubblicazioni
Pooled analysis of NAT2 genotypes as risk factors for asbestos-related malignant mesothelioma.
Analysis of telomeres in peripheral blood cells from patients with bone marrow failure.
The 423Q polymorphism of the X-linked inhibitor of apoptosis gene influences monocyte function and is associated with periodic fever.
Fibroblasts from patients with Diamond-Blackfan anaemia show abnormal expression of genes involved in protein synthesis, amino acid metabolism and cancer.
NOLA1 gene mutations in acquired aplastic anemia.