Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

sito non più aggiornato
 

Sezioni

Tu sei qui: Home / Ricerca / 2009

Responsabile Michele Arneodo
Settore di ricerca Fisica Applicata
Personale docente Marta Ruspa   
Personale non-docente Maria Margherita Obertino                     
Obiettivi della ricerca 1) Studio di collisioni protone-protone al collisore LHC del CERN.
Risultati ottenuti 1) Al CERN, l`organizzazione europea per la ricerca nucleare (http://www.cern.ch), è entrato in funzione il Large Hadron Collider (LHC), un anello di collisioni in grado di accelerare due fasci di protoni (p) fino a un`energia di 7000 GeV e poi farli scontrare. M. Arneodo, M.M. Obertino e M. Ruspa sono membri della collaborazione internazionale CMS (http://cmsdoc.cern.ch) che ha allestito un sistema di rivelatori che misurano i prodotti delle collisioni. Lo scopo principale del LHC è di indagare la struttura della materia e le interazioni tra i suoi costituenti con risoluzione spaziale e a una scala di energia mai raggiunte finora.

L`attivita` del gruppo di Novara si e` concentrata sugli aspetti seguenti:

o) Analisi del primi dati raccolti a energie nel centro di massa di 900 e 2360 GeV (la piu` alta mai raggiunta in un laboratorio finora), allo scopo di individuare eventi diffrattivi del tipo pp-->pX (in cui uno dei due protoni rimane intatto) e di stimare la frazione di eventi diffrattivi rispetto al totale alle diverse energie nel centro di massa.

o) Studio della fattibilita` di misurare eventi con produzione esclusiva di due jet, pp-->pjjp, nei dati che verranno raccolti nel 2010.

o) Studio sulla fattibilita` di rivelare eventi con protoni diffusi di energia pari almeno al 98% di quella dei protoni incidenti utilizzando l`apparato CMS e lo spettrometro per protoni proposto dalla collaborazione FP420 (http://www.fp420.com ). Eventi di questo genere possono derivare dalla produzione centrale esclusiva di un bosone di Higgs con massa inferiore a 200 GeV e possono essere utilizzati per determinarne i numeri quantici. M. Ruspa e` stata nominata co-spokesperson del progetto.
 
Obiettivi della ricerca 2) Studio dell`interazione nucleare forte mediante collisioni positrone-protone all`acceleratore HERA presso il laboratorio DESY di Amburgo.
Risultati ottenuti 2) Si veda la scheda della Dott.sa Ruspa. 
Obiettivi della ricerca 3) Risparmio energetico negli edifici sanitari.
Risultati ottenuti 3) Si veda la scheda della Dott.sa Ruspa 
Collaborazioni in atto M. Arneodo e M. Ruspa fanno parte della collaborazione ZEUS che consiste di circa 450 fisici appartenenti ai seguenti paesi: Canada, Corea, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Israele, Italia (Bologna, Cosenza, Firenze, Padova, Piemonte Orientale, Roma, Torino), Kazakhistan, Olanda, Polonia, Russia, Spagna, USA. Per maggiori dettagli, si veda http://www-zeus.desy.de .

M. Arneodo, M.M. Obertino e M. Ruspa fanno inoltre parte della collaborazione CMS, che consiste di circa 2500 fisici appartenenti a 152 Universita` e Laboratori di 36 paesi. Per maggiori dettagli, si veda http://cmsinfo.cern.ch/Welcome.html/ .

M. Arneodo, M.M. Obertino e M. Ruspa fanno anche parte della collaborazione FP420, che consiste di circa 60 fisici appartenenti a 29 Universita` e Laboratori in Belgio, Canada, Francia, Finlandia, Germania, Gran Bretagna, Italia (Cosenza, Piemonte Orientale, Torino), Repubblica Ceca, Svezia, Svizzera e USA. Per maggiori dettagli, si veda http://www.fp420.com .  
Comunicazioni a congressi o) M. Arneodo, Relazione conclusiva su invito, "Forward Physics", LISHEP 2009 -- International School on High Energy Physics", 19-23 gennaio 2009, Rio de Janeiro (http://www.lishep.uerj.br/lishep2009/).

o) M.M. Obertino, in rappresentanza della collaborazione CMS, "Forward and diffractive physics with CMS", IFAE 2009 - Incontri di Fisica delle Alte Energie - ottava edizione, 15-17 Aprile 2009, Bari (http://ifae2009.ba.infn.it/).

o) M.M. Obertino, in rappresentanza della collaborazione CMS, "Observation of hard diffraction at LHC (CMS)", XVII International Workshop on Deep-Inelastic Scattering and Related Subjects (DIS 2009), 26-30 aprile 2009, Madrid (http://www.ft.uam.es/DIS2009/).

o) M. Arneodo è stato membro dell`International Advisory Committee di "LISHEP 2009 -- International School on High Energy Physics", 19-23 gennaio 2009, Rio de Janeiro (http://www.lishep.uerj.br/lishep2009/).

o) M. Arneodo e` stato membro del Comitato Organizzatore del "13th International Conference on Elastic & Diffractive Scattering (13th "Blois Workshop")", CERN, Ginevra, 29 giugno-3 luglio 2009 (http://eds09.web.cern.ch/eds09/).  
Pubblicazioni
Exclusive photoproduction of upsilon mesons at HERA
Multi-leptons with high transverse momentum at HERA
Search for events with an isolated lepton and missing transverse momentum and a measurement of W production at HERA
Production of excited charm and charm-strange mesons at HERA
Measurement of beauty production from dimuon events at HERA
A Measurement of the Q^2, W and t Dependences of Deeply Virtual Compton Scattering at HERA
Deep Inelastic Scattering with Leading Protons or Large Rapidity Gaps at HERA
Leading Proton Production in Deep Inelastic Scattering at HERA
Measurement of Charged Current Deep Inelastic Scattering Cross Sections with a Longitudinally Polarised Electron Beam at HERA
Subjet Distributions in Deep Inelastic Scattering at HERA
Measurement of D+- and D0 Production in Deep Inelastic Scattering Using a Lifetime Tag at HERA
Measurement of High-Q2 Neutral Current Deep Inelastic ep Scattering Cross Sections with a Longitudinally Polarised Electron Beam at HERA
Measurement of the charm fragmentation function in D* photoproduction at HERA
Measurement of Beauty Photoproduction using Decays into Muons in Dijet Events at HERA
Measurement of the Longitudinal Proton Structure Function at HERA
Scaled momentum distributions of charged particles in dijet photoproduction at HERA
Multi-lepton production at high transverse momentum at HERA
Measurement of J/psi helicity distributions in inelastic photoproduction at HERA
The FP420 R&D Project: Higgs and New Physics with forward protons at the LHC.
Forward and diffractive physics at CMS.
Observation of Hard Diffraction at the LHC
The CMS barrel calorimeter response to particle beams from 2-GeV/c to 350-GeV/c.
Observation of hard diffraction with CMS
Working group on diffraction: executive summary
Gap-survival probability and rescattering in diffraction at LHC