Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

sito non più aggiornato
 

Sezioni

Tu sei qui: Home / Docenti / Annalisa CHIOCCHETTI / Annalisa CHIOCCHETTI: Curriculum Vitae

Annalisa CHIOCCHETTI: Curriculum Vitae

ultima modifica 03/07/2013 12:00

Curriculum vitae:

Si laurea nel 1993 in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Torino con il punteggio di 110/110 con lode e dignità di stampa. Dal 1994 al 1998 svolge il Dottorato di ricerca in “Biologia Umana: basi molecolari e cellulari” presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Torino. Dal 1997 al 2001 frequenta la Scuola di Specialità in Biochimica Clinica della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Torino. Nel 1999 svolge un anno di Post Dottorato a Parigi (Francia) presso l’Institut de Génétique et Microbiologie dell’Università di Parigi Sud. Nel 2005 è Assegnista di ricerca nel laboratorio di Immunologia del Prof. U. Dianzani presso l’Università del Piemonte Orientale “A. Avogadro”. Nel marzo dello stesso anno vince un concorso da ricercatore nel settore scientifico disciplinare MED/04. Nell’ottobre 2007 si laurea in Medicina e Chirurgia con 110/110 lode e menzione d’onore.

Principali linee di ricerca:

Ha studiato i meccanismi patogenetici alla base delle malattie autoimmuni fin dal 2000 partendo dall'osservazione che difetti ereditari dell'apoptosi linfocitaria sono alla base di diverse malattie autoimmuni quali la sindrome autoimmune linfoproliferativa, la sclerosi multipla, il diabete di tipo 1, le tiroiditi autoimmuni. Nella ricerca di geni coinvolti nella genesi di tali malattie autoimmuni ha identificato Osteopontin e perforina. Polimorfismi di Osteopontina inducono alti livelli di tale citochina e sono in grado di inibire la morte per apoptosi. Dati recenti suggeriscono che OPN potrebbe essere un bersaglio terapeutico per nuove frontiere terapeutiche. Autore di 42 lavori pubblicati su riviste con impact factor. IF totale=233; H index=15 (Scopus). 1 brevetto internazionale (PCT/1B2007/003624 DMB-4636-128).

Collaborazioni:

È coinvolta in collaborazioni, avviate dal Dipartimento di Scienze della Salute, con industrie nazionali e centri di ricerca privati (Bioci, Silca, DiaSorin, ChiLab, Centro Ricerche Fiat) e ditte biotecnologiche internazionali (QBI, Israel) con lo scopo di sviluppare nuovi with strumenti diagnostici e terapeutici. Coordina le ricerche preliminari per la realizzazione/caratterizzazione di una nuova piastra a micropozzetti convessi (convex-bottom wells) per colture cellulari. Brevetto depositato “CONVEX BOTTOM MICROWELL” PCT/1B2007/003624 DMB-4636-128

 

Curriculum vitae:

1993: Degree in Biological Sciences with the score 110/110 cum laude, University of Turin, Italy. 1998: PhD in “Human Biology: Molecular and Cellular Basis”, School of Medicine, University of Turin. 2001: Specialization in Clinical Biochemistry with the score 70/70 cum laude, School of Medicine, University of Turin. 2007: Degree in Medical Surgery with the score 110/110 cum laude and a special mention, University of Eastern Piedmont, Novara, Italy. From 2005 Assistant Professor of Immunology, University of Eastern Piedmont, School of Medicine of Novara.

Main research interest:

She has been working on mechanisms involved in development of autoimmune diseases since 2000 starting from the observation that inherited defects of lymphocyte apoptosis can be involved in development of several autoimmune diseases, including multiple sclerosis. Search for gene alterations favouring development of autoimmune pattern brought to detection of variants of osteopontin that favour development of these diseases. The variants of the osteopontin gene induce secretion of high levels of this cytokine that can inhibit lymphocyte apoptosis. Recent advances point to OPN as a target for new therapeutic frontiers. Co-author of 42 papers on international journals with editorial board. Total IF=233; H index=15 (source Scopus). 1 international patent (PCT/1B2007/003624 DMB-4636-128).

Collaborations:

She is involved in the collaborations started by the Department of Helath Sciences with national industries and private research centers (Bioci, Silca, DiaSorin, ChiLab, Centro Ricerche Fiat) and international biotechnology firms (QBI, Israel) with the aim of developing new diagnostic and therapeutic tools.